keyboard_arrow_up

Cruise Shipping Miami 2015

Sintesi degli incontri svolti dall’Autorità Portuale di Catania e dalla Catania Cruise Terminal al Cruise Shipping Miami 2015

La presenza dell’Autorità Portuale a Miami in occasione del CSM 2015 ha consentito lo svolgimento di numerosi e proficui incontri con i rappresentanti delle compagnie armatrici, di cui si fornisce di seguito una breve sintesi.

Il Commissario Indaco ha illustrato le novità del porto costituite, in primis, dalla realizzazione della nuova darsena traghetti (con fondali di 13 metri e dotata di banchine fino a 380 metri di lunghezza) e dalla conseguente prospettiva del trasferimento in tale area di tutto il traffico commerciale.

In una tale prospettiva, tutta l’area dello Sporgente Centrale e del Molo di Levante sarà dedicata alle crociere, con evidente miglioramento delle condizioni di operatività e di sicurezza.

Il Commissario ha riferito, inoltre, dell’effettuazione degli interventi di manutenzione dei fondali che ha consentito di portare a meno 10 metri la quota in tutto il bacino interessato dal traffico crocieristico e della sottoscrizione di un protocollo d’intesa con la società di gestione dell’aeroporto (SAC) per la gestione dei passeggeri e dei bagagli in arrivo a Catania e destinati ad imbarcarsi al porto.

Il Commissario Indaco ha, infine, indicato le azioni e le attività che l’Autorità Portuale metterà in campo a breve-medio termine, di seguito sinteticamente riassunte:

o Certificazione sulla capacità di tiro delle bitte di ormeggio;

o Restituzione delle nuove batimetrie in scala adeguata, con la rappresentazione di un reticolo di punti avente maglia 0,5 x 0,5 metri;

o Maggiore integrazione tra porto e città con la ridelimitazione della cintura

doganale ed il ridisegno del waterfront urbano;

o Realizzazione di un varco di security alla radice dello Sporgente Centrale per assicurare migliori livelli di operatività in presenza di navi da crociera all’ormeggio;

o Destinazione dell’intero piazzale antistante il terminal per la sosta dei bus per le escursioni e per gli altri servizi ai passeggeri della navi da crociera, con conseguente delocalizzazione degli altri attuali utilizzatori;

o Realizzazione, in collaborazione con il Comune di Catania, di percorsi pedonali monitorati da telecamere per garantire migliori standard di sicurezza;

o Miglioramento strutturale e funzionale della stazione marittima;

o Revisione al ribasso delle tariffe dei servizi tecnico-nautici (piloti e ormeggiatori) e per la gestione dei rifiuti di bordo.

o Organizzazione di un FAM TRIP (probabilmente a settembre 2015) in

collaborazione con il Comune di Catania, gli altri Comuni interessati e la CCT.

17 marzo 2015 Ore 11,00 – TUI CRUISES

Partecipanti all’incontro :

– Tine Oelmann, Director Port Operation;

– Cosimo Indaco, Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale;

– Antonio Di Monte, AD della CCT;

– Roberto Perocchio, Consigliere CCT e AD di VTP;

– Anna Rita Secchi, Marketing e sviluppo.

La rappresentante della TUI, pur rimarcando il ritardo con il quale le informazioni sulle attività svolte sono state fornite (erano attese a inizio anno), ha mostrato soddisfazione ed interesse anche per quelle ulteriori da attuare ed ha confermato la presenza nello scalo di Catania sia nel 2015, con 15 accosti, sia nel 2016, con 17.

17 marzo 2015 Ore 14,00 – CARNIVAL CORPORATION E CLIA

Partecipanti all’incontro:

– Emilio Tombolesi, Director Environmetal Policy Carnival Corporation;

– Marco Di Gioia, Director of Government Affairs, Clia Europe;

– Cosimo Indaco, Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale;

– Ana Karina Santini, Presidente CCT;

– Antonio Di Monte, AD CCT;

– Anna Rita Secchi, Marketing e sviluppo.

L’incontro ha avuto ad oggetto principalmente la problematica della gestione dei rifiuti, sia sotto il profilo dei costi elevati, sia sotto il profilo delle Ordinanze e dei regolamenti locali.

Il Commissario Indaco ha assunto l’impegno di far diventare a breve sostenibile il porto di Catania e, a tal fine, propone di convocare un tavolo tecnico con gli addetti ai lavori.

In attesa dello svolgimento dei lavori di tale tavolo tecnico, Clia-Europe invierà al Commissario una lettera per stigmatizzare tutte le criticità del porto.

Il rappresentante della Carnival, infine, ha affermato che, ove gli impegni assunti dal Commissario venissero concretamente attuati, sia Carnival UK (Cunard e P&O], sia Princess Cruises potranno prendere in considerazione il porto di Catania già dal prossimo anno.

17 marzo 2015 1re 16,30 – COSTA CROCIERE

Partecipanti all’incontro :

– Nicoletta Puppo, Head Por of Port Operations;

– Susanna Illiano, Port Operations Area Coordinator;

– Federico Bartoli, Head of itinerary planning;

– Francesco Debenedetti, Itinerary planning analyst;

– Cosimo Indaco, Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale;

– Antonio Di Monte, AD della CCT;

– Roberto Perocchio, Consigliere CCT e AD di VTP;

– Anna Rita Secchi, Marketing e sviluppo.

I rappresentati di Costa Crociere hanno dichiarato di avere appreso con soddisfazione sia delle attività già svolte, sia degli impegni che il Commissario ha formalmente assunto in occasione dell’incontro.

Nei programmi della compagnia potrebbe esserci il posizionamento di navi della serie Neo-Colletion, con la previsione per il 2077 di imbarchi (interporting) anche a Catania.

18 marzo 2015 Ore 10,00 – ROYAL CARIBBEAN

Partecipanti all’incontro :

– Capt. Nikolas Antalis, Port Captain Marine Operations;

– Miguel Reina, Director Port Business Development;

– Cosimo Indaco, Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale;

– Alessandro Aloschi, General Port Agent RCCL;

– Filippo Olivetti, AD Aloschi & Bassani;

– Ana Karina Santini, Presidente CCT;

– Antonio Di Monte, AD CCT;

– Anna Rita Secchi, Marketing e sviluppo.

I rappresentanti di RCCL hanno appreso con favore gli aggiornamenti forniti dal Commissario Indaco, che corrispondono a quanto già da tempo richiesto.

In particolare, sono attesi i risultati delle prove di tiro delle bitte e la relativa certificazione, insieme con la restituzione delle nuove batimetrie in scala adeguata, con la rappresentazione di un reticolo di punti avente maglia 0,5 x 0,5 metri.

Ciò in quanto potrebbe arrivare il benestare per l’ormeggio a Catania delle navi della classe Oasis, ove i dati che verranno forniti dovessero risultare compatibili con le esigenze tecniche della compagnia.

I rappresentanti della RCCL hanno sottolineato che, finora, il mancato invio da parte dell’Autorità Portuale di dati tecnici certificati e compatibili con la policy della Compagnia in materia di sicurezza degli ormeggi ha determinato un ritardo di 8 anni nella programmazione di nuovi accosti.

I rappresentanti della RCCL hanno anche segnalato che la questione rifiuti ha rappresentato un grave problema per la Compagnia [a causa delle spropositate tariffe applicate e del modus operandi del gestore) ed hanno perciò espresso apprezzamento per le attività che l’Autorità Portuale ha in animo di attuare.

18 marzo 2015 ore 14,00 – CARNIVAL CORPORATION

Partecipanti all’incontro :

– Ugo Savino, Fleet Deployment Manager & Commercial Planning;

– Sebastian Santandrea, Nautical Safety Manager;

– Cosimo Indaco, Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale;

– Antonio Di Monte, AD CCT;

– Anna Rita Secchi, Marketing e sviluppo.

Anche i rappresentanti della Carnival hanno riferito che è importante che siano rispettati gli impegni assunti e che vengano inviate alle compagnie tutte le informazioni e le certificazioni che attestino lo stato dello scalo.

19 marzo 2015 0re 10,00 – HOLLAND AMERICA LINE

Partecipanti aÌl’incontro :

– Justin Poulsen, Manager Deployment & Itinerary Planning;

– Cosimo Indaco, Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale;

– Antonio Di Monte, AD CCT;

– Anna Rita Secchi, Marketing e sviluppo.

Il rappresentante della Holland America ha gradito le nuove informazioni sul porto. Ha riferito che Catania è una destinazione gradita e che per il 2016 sono programmati 5 accosti.

19 marzo 2015 ore 14,00 – MSC Crociere

Partecipanti all’incontro :

– Roberto Di Tucci, Cruise Fleet Port Cost Control;

– Cosimo Indaco, Commissario Straordinario dell’Autorità Portuale;

– Antonio Di Monte, AD CCT;

– Anna Rita Secchi, Marketing e sviluppo.

Il rappresentante MSC conferma quanto già riferito anche dai colleghi delle altre Cruise Lines, nel senso che la questione rifiuti ha rappresentato anche per MSC un grosso problema, al punto che nel 2013 sono stati cancellati dallo scalo di Catania tutti gli accosti già precedentemente programmati (ed addirittura pubblicati in catalogo).

Il rappresentante MSC esprime l’auspicio che per tutti gli altri servizi portuali (diversi da quelli forniti dal terminal) si possa avere un unico, autorevole interlocutore (AP?) per la definizione di politiche tariffarie trasparenti e concorrenziali, al fine di restituire al porto la necessaria competitività rispetto agli altri scali siciliani.

6.560 mt

Banchine

625.800 m2

Piazzali

24.000.000 m2

Specchi Acquei

11.855 mt

Pontili/Accosti

243.746 unità

Traffico Passeggeri

33.932.855 tonn.

Merci Movimentate

372.822 unità

Traffico rotabili

49.198 unità

Container